Home » Quale Repellente per Cavallo scegliere?

Quale Repellente per Cavallo scegliere?

by Damiano
2-Quale-repellente-per-cavallo-scegliere

Per un cavaliere, e per chiunque possieda un cavallo, è molto importante non farsi trovare impreparati all’arrivo della stagione estiva: come già ben saprai, l’azione combinata tra le temperature calde, gli insetti e i parassiti, potrebbe fargli insorgere gravi dermatiti e noi il nostro Cavallo vogliamo curarlo solo a carote e biscottini!

Per questa ragione, è sempre buona norma avere a portata di mano un significativo quantitativo di Repellenti per cavalli.

Certo, ma naturale o chimico? In spray, in fialetta o in gel? Ed ecco che prontamente ogni anno la domanda che torni a farti resta sempre la stessa: quale repellente per cavallo scegliere?


Indice

  1. In che formato vengono venduti gli antiparassitari per cavalli?
  2. Differenza tra repellenti naturali e chimici per cavalli: vantaggi e svantaggi
  3. Quale repellente per cavallo scegliere o acquistare: ecco il consiglio che vale più dell’oro!
  4. La somministrazione consigliata da My Selleria

In che formato vengono venduti gli Antiparassitari per Cavalli?

formato-vendita-antiparassitari-cavalli
Antiparassitari per Cavalli Farnam: i formati.

Se hai già avuto modo di fare una ricerca online, o di passare in selleria, avrai senz’altro notato che in commercio gli antiparassitari per cavalli vengono venduti in diversi formati quali:

  • spray;
  • pipette o fialette (spot on);
  • gel;
  • stick roll on.

L’azione dei repellenti spray è senza dubbio più rapida rispetto a quella delle pipette, perché vengono applicati localmente nella sola zona d’interesse del cavallo, e possono essere dosati davvero facilmente: alcuni vengono addirittura utilizzati più volte al giorno in base alle necessità. Tendenzialmente la protezione dura poche ore e dopo un lavaggio svanisce.
Bisogna però prestare molta attenzione a non applicarli nelle parti delicate e sensibili come sulla testa in direzione degli occhi, sul naso e sulla bocca, dove invece sono consigliati quelli stick roll on.

I repellenti in pipette, detti anche spot on, sono invece la soluzione più utilizzata e conosciuta in assoluto nel campo degli animali domestici, nonché una delle più efficaci perché solitamente di natura chimica.
Hanno la forma di una piccola fialetta contenente un liquido con un principio attivo, che va distribuito sul corpo del cavallo in più punti.
Sebbene la sua azione non sia così rapida (potrebbero volerci fino a 24 ore prima che faccia effetto), è altresì la più duratura (in genere fino a 15-20 giorni) ed efficace 24 ore su 24, perché le molecole del principio attivo penetrano nel tessuto sottocutaneo, e non possono essere asportate nemmeno dai lavaggi cui è sottoposto il cavallo.

Allo scadere della sua efficacia il trattamento va poi ripetuto fino al termine della stagione calda, per continuare a garantire al tuo amato amico protezione contro zanzare, moscerini, mosche e tafani.

Raggruppiamo invece i repellenti in gel con quelli stick roll on in quanto, sebbene la loro consistenza sia decisamente diversa, la destinazione d’uso è pressoché identica.
Questi hanno senza dubbio il vantaggio di essere molto comodi da portare con sè perché hanno una dimensione davvero poco invadente, potrai applicarli dunque anche durante le tue uscite in sella in caso di necessità.
Anche questi, come quelli spray, è consigliato utilizzarli a livello locale, ma nelle sole zone delicate del cavallo (come le mucose) dove l’insetticida in spray non deve essere applicato.
Come avrai ben intuito, hanno un effetto rapido contro i parassiti ma che tendenzialmente svanisce dopo poche ore o a contatto con l’acqua, per questo è bene ripetere il trattamento più volte nel corso della giornata, qualora fosse necessario.


Differenza tra Repellenti Naturali e Chimici per Cavalli: Vantaggi e Svantaggi

A rendere ancora più difficile la tua scelta sul tipo di repellente equestre da acquistare ci si mette anche la distinzione tra:

  • naturale
  • chimico

Gli antiparassitari naturali sono delle soluzioni che non contengono principi chimici perché sono composti da estratti organici, derivanti soprattutto dalle piante (eucalipto, geranio, rosmarino, eccetera), che con il loro odore tengono lontani gli insetti molesti e i parassiti, sebbene sia il tuo olfatto che quello del tuo amico lo percepiscano come molto gradevole. Non a caso, sono la migliore alternativa ai repellenti per cavallo fai da te, quelli per cui perderesti tantissimo tempo sia a cercare la ricetta ideale sia a prepararli nella tua cucina, per poi magari constatare che il risultato non era poi così soddisfacente come credevi!

Questo tipo di prodotti hanno il grande vantaggio che in genere non provocano irritazioni o reazioni allergiche, ma se il tuo cavallo ha una pelle molto sensibile o in passato ha sofferto di allergie è sempre bene che consulti il tuo veterinario di fiducia prima della loro applicazione.

Per contro hanno lo svantaggio che la loro efficacia non è immediata ma si ottiene nel corso del tempo, dopo averli applicati con una certa costanza: per tale motivo devono essere utilizzati solo come ausilio e non come completo sostituto del repellente sintetico.

Gli antiparassitari chimici invece sono delle soluzioni sintetiche che devono la loro efficacia al principio attivo che contengono, e hanno il vantaggio non solo di tenere lontano gli ectoparassiti dal cavallo ma di neutralizzarli anche se sono già presenti nel suo corpo prima dell’applicazione, logica che vale per la maggior parte di questi articoli presenti nel mercato. In genere, la loro azione è più rapida rispetto a quelli naturali.

Per contro, lo svantaggio delle soluzioni chimiche è che a lungo termine creano resistenza negli insetti diventando quasi del tutto innocue per la difesa del tuo amato. Per evitare che tutto ciò accada, ti invitiamo a leggere il prossimo capitolo.


Quale Repellente per Cavallo scegliere o acquistare: ecco il Consiglio che vale più dell’Oro!

Giunti a questo punto, avrai quindi capito che la scelta della protezione contro gli insetti per il cavallo non solo deve essere fatta basandosi sul formato del prodotto in commercio, ma anche sulla sua natura, e ciò ovviamente dipende esclusivamente dalle esigenze personali.

Dunque, se non hai letto i paragrafi precedenti prima di continuare con la lettura ti consigliamo vivamente di tornare indietro e leggerti ciò che ti sei perso per comprendere al meglio il consiglio che vale più dell’oro che stiamo per svelarti.

Quale repellente per cavallo scegliere? Non c’è una verità assoluta a priori, è questa la più vera delle risposte!

La cosa essenziale che devi apprendere è che non è importante tanto quale insettorepellente utilizzerai, ma come lo utilizzerai!

È prassi corretta combinare e alternare l’utilizzo degli antiparassitari chimici con quelli naturali, anziché l’utilizzo di quelli in pipetta, in spray, in gel o stick roll on, avendo premura di acquistarli di volta in volta anche di marche diverse: solo così eviterai che insetti e parassiti si abituino all’azione di contrasto del prodotto e gli oppongano resistenza!

Nota bene che un aiuto importante al tuo cavallo contro la lotta a mosche, tafani, zanzare, zecche e pulci lo darai anche agendo nel suo habitat con appositi prodotti repellenti per scuderia e paddock.


La Somministrazione consigliata da My Selleria

Noi di My Selleria, azienda che opera nella vendita online di articoli per equitazione da oltre 20 anni, abbiamo la fortuna di aver fatto della nostra grande passione per i cavalli anche il nostro lavoro.

Avendo le mani in pasta tra cavalli e maneggi sin dai primi ricordi d’infanzia, riusciamo a consigliare ai nostri lettori le migliori soluzioni alle loro esigenze: per questo ti proponiamo ora due consigli alternativi da applicare subito al tuo cavallo per difenderlo dall’attacco degli insetti molesti!

Importante: prima di acquistare i prodotti e procederne con l’applicazione consulta sempre il tuo veterinario di fiducia, soprattutto se sei alle prime esperienze e non hai confidenze con i repellenti.

  • Alternativa consigliata numero 1: una pipetta chimica spot on (di solito ha una durata di 15-20 giorni) + una applicazione quotidiana di Spray naturale solo al bisogno, quest’ultima da ripetere finchè non svanisce la durata dello spot on;
  • Alternativa consigliata numero 2: un giorno una applicazione di Spray naturale + l’altro giorno seguente una applicazione di Spray chimico + una applicazione di gel o stick roll quotidiana nelle parti delicate insieme allo spray, il tutto da ripetere sistematicamente.

Ti suggeriamo alcune marche di questi prodotti, che possono essere trovati e acquistati immediatamente su My Selleria, ricevendoli in 24/48 ore:

  • Pipette chimiche: Equi Spot Farnam
  • Spray Naturale: Lozione Spray Citronella e Geranio Flicka, Bio Repel Spray Repellente Veredus
  • Spray Chimico: Tri-Tec Farnam, Repel-X Farnam
  • Gel: Gel Fly Stop My Selleria, Gel Fly Stop Arcafarm, Goinbior Horse Gel Biorama
  • Stick roll on: Rap Weg Stick Rapide, Repellente in stick roll on My Selleria

Ti potrebbero interessare anche

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy