MySelleria Blog
Data: 21 Luglio 2015 | Categoria: Cura del Cavallo

Il caldo prolungato di questa stagione e l’eccessiva esposizione a forti temperature, al sole, e un forte impegno fisico possono debilitare e mettere a rischio la salute del nostro cavallo. Reintegrare correttamente i sali minerali nella dieta del nostro cavallo è molto importante per tantissimi validi motivi. I sali minerali per cavalli sono composizioni e miscele di facile assimilazione, studiate appositamente per sostenere e facilitare il ripristino delle condizioni ottimali degli equini. Un organismo per lavorare correttamente e non sviluppare pericolose carenze deve restare idratato sufficientemente e a lungo, i sali minerali e gli elettroliti mantengono un equilibrio ottimale tra sostanze nutrienti e idratazione, senza andare a caricare o appesantire il corpo  con scorie, residui o tossine pericolose. In base alle esigenze e alla gestione del nostro cavallo, possiamo scegliere come somministrare i sali ai cavalli. Esistono diverse formulazioni, in polvere, da mescolare al cibo, o idrosolubili, sono i prodotti più usati perché più semplici da razionare e distribuire con il pasto. In siringa troviamo la pasta commestibile, iniettabile direttamente in bocca al cavallo, per un pronto recupero, molto pratico e comodo se siamo distanti dalla scuderia o dobbiamo trasportare il cavallo, verso gare, competizioni o trekking. Troviamo anche la formulazione liquida, da diluire con acqua e somministrare al posto della sola acqua. Consigliamo sempre di non eccedere con le dosi, e di attenersi ai suggerimenti del produttore e del proprio veterinario. Una corretta integrazione idrosalina di micro e macro elementi è necessaria per compensare la continua richiesta dell’organismo, specie in periodi difficili di stress, di forte caldo, in gravidanza, allattamento e crescita, o nel cavallo sportivo che affronta periodi di intensa attività. Con la sudorazione, il cavallo perde molta acqua, elettroliti e proteine, presenti naturalmente nel proprio corpo. Gli elettroliti sono principalmente minerali composti di sodio, cloro, potassio, calcio e magnesio, che circolano liberamente nel sangue. Se il cavallo va sotto sforzo, soffrirà di disidratazione, debolezza e affaticamento muscolare, con conseguenti tremori, spasmi e collassi. Per evitare queste situazioni pericolose è importante quindi prevenire, bilanciando correttamente una sana e completa alimentazione, i sali minerali e gli elettroliti inoltre stimolano la sete, spingendo il cavallo a bere grandi quantità di acqua costantemente. Un cavallo già disidratato e affaticato, con una temperatura elevata, ha un senso alterato della sete, per questo dobbiamo stimolarlo a bere e nutrirsi regolarmente e costantemente, apportando le integrazioni alimentari, i sali minerali, gli oligoelementi e gli elettroliti in base alla sua attività e alle condizioni che lo circondano.

ELETTROLITI PER CAVALLI


Data: 2 Ottobre 2012 | Categoria: Articoli in vendita, Cura del Cavallo

Stinchiera Ice-Vibe per terapia, con massaggio vibrante, marca Horseware. Innovativa coppia di stinchiere ricaricabili vibranti da utilizzare nella preparazione del cavallo sia come pre che post lavoro. Con l’applicazione pre lavoro, si aumenta il flusso sanguigno verso tendini e legamenti, rendendoli più elastici, e andando quindi a ridurre il rischio di lesioni. Utili anche per ridurre gonfiori e dolori, implementano l’afflusso sanguigno per accelerare la guarigione delle parti lese. Nel caso di un utilizzo post allenamento, è possibile applicarle con gli impacchi freddi in dotazione, per alleviare la sensazione di dolore e gonfiore più rapidamente. Hanno un timer per l’impostazione della durata della terapia.

Non vanno usate su fratture o infezioni.

Viene usato tipicamente in 3 modi diversi:

Leggi tutto…


Data: 25 Luglio 2012 | Categoria: Cura del Cavallo

Nella stagione estiva e sportiva per il benessere del nostro amico cavallo è fondamentale integrare gli elettroliti per cavalli. Gli elettroliti per equini sono necessari per la salute dell’organismo. Gli elettroliti cavalli vanno somministrati  possibilmente prima di un lavoro intensivo, e dopo lo sforzo per favorire la reidratazione dell’equide. Il processo della sudorazione del cavallo mantiene costante la termoregolazione dell’organismo, eliminando acqua ed elettroliti. Il sudore del cavallo viene definito ipertonico, avendo una concentrazione di sali elettroliti disciolti al suo interno, molto superiore alla quantità con cui gli stessi sono presenti nel sangue, una sorta di concentrato di elementi minerali, quali Sodio, Cloro, Potassio, Calcio, Magnesio, che risultano in concentrazioni superiori rispetto a quelle presenti regolarmente nel plasma. Gli elettroliti sono elementi che regolarizzano numerose funzioni dell’organismo, tra cui l’equilibrio acido-base, la permeabilità cellulare e la funzionalità muscolare e nervosa. Capiamo quindi facilmente come uno squilibrio elettrolitico possa condizionare lo stato di salute generale del cavallo. Perdite rilevanti di tali elementi si verificano non solo nel cavallo sportivo, sottoposto a sforzi prolungati, ma anche durante la gravidanza e l’allattamento, dove si rende necessario apportare una quantità supplementare di elettroliti per lo sviluppo armonico del puledro e per la produzione di latte. Si hanno

Leggi tutto…


Data: 13 Luglio 2012 | Categoria: Approfondimenti, Cura del Cavallo

Tra tutte le patologie che possono interessare i nostri cavalli, è facile riscontrare a volte la presenza di vermi nel cavallo. Sintomi come la perdita di appetito, cattivo stato di cute e mantello, diarrea, febbre e coliche possono farci accorgere che il nostro animale avrà probabilmente bisogno di un vermifugo per cavalli. In commercio esistono diverse forme di sverminante per cavalli, i vermifughi per cavalli sono solitamente prodotti in pasta, in pratiche siringhe che vanno somministrate per via orale al nostro equino. Un altro allarme che può farci insospettire è la tendenza ossessiva a grattarsi l’attaccatura della coda, continuando a sfregare la zona pruriginosa su alberi, steccati e pali di recinzione. Il periodo estivo, che va cioè da Marzo a Settembre, è il più pericoloso, dato che in questa fase i parassiti tendono a svilupparsi e a riprodursi maggiormente. Il vermifugo è un alleato importante per il benessere del nostro cavallo, dato che elimina i vermi adulti dall’intestino, ma ha pochi effetti sulle uova già deposte al suo interno. Si consiglia quindi, con l’aiuto di un veterinario per la scelta del prodotto vermifugo, di somministrare ciclicamente diversi principi attivi sverminanti, affinché vengano espulsi tutti i vermi possibili, perché alcuni di questi hanno la tendenza a svilupparsi in forme sempre più resistenti.

Leggi tutto…